I nuovi firewall SonicWall della serie TZ sono i primi modelli “entry-level” in grado di fornire una protezione multi-gigabit da malware e ransomware e anche dagli attacchi occulti nel traffico TLS 1.3

MILPITAS, California, 11 agosto 2020. La tecnologia firewall, una componente essenziale della moderna protezione delle reti, va incontro a una sempre maggiore diffusione man mano che le organizzazioni si trovano a dover proteggere le reti distribuite e il personale che lavora da casa e in mobilità.

Per garantire una maggiore facilità e accessibilità all’amministrazione della cybersecurity, SonicWall ha annunciato in data odierna la disponibilità dei nuovi firewall multi-gigabit TZ compatibili con la modalità zero touch e funzioni SD-Branch, assieme a una consolle di gestione riprogettata nativa per il cloud che contribuisce a razionalizzare il funzionamento grazie a interfacce utente agili e moderne.

“Assistiamo a una crescita esponenziale dei punti di esposizione che richiedono una protezione immediata e sostanziale dal momento che dispositivi e utenti delle reti distribuite, il personale in telelavoro e quello che lavora in mobilità invadono reparti informatici già messi a dura prova dalla limitatezza di risorse e dalle ristrettezze di bilancio –  ha dichiarato Atul Dhablania Senior Vice President e Chief Operating Officer di SonicWall.

Elemento portante della piattaforma di cybersecurity illimitata dell’azienda, i nuovi firewall di prossima generazione SonicWall TZ570 e TZ670 sono i primi modelli formato scrivania dotati di interfacce multi-gigabit (5/10 G) per la connettività con gli switch SonicWall e altri dispositivi di rete nelle installazioni SD-Branch.

La versione 7.0 del sistema operativo SonicOS, utilizzata dai nuovi firewall della serie TZ, mette a disposizione degli amministratori un nuovo modo di gestire la sicurezza attraverso moderne interfacce utente, visualizzazione intelligente dei dispositivi e controlli di sicurezza avanzarti, oltre a funzioni essenziali di rete e di gestione. Grazie alle funzioni predisposte per SD-Branch, la connettività e la sicurezza per le filiali e le sedi distribuite possono essere installate nel giro di pochi minuti, consentendo una visibilità unificata e il rilevamento delle minacce da un unico pannello di controllo.

Razionalizzazione delle operazioni con la gestione nativa per il cloud
Le nuove apparecchiature possono essere gestite tramite il nuovo Network Security Manager (NSM) 2.0 nativo per il cloud, che mette a disposizione delle organizzazioni un’unica interfaccia cloud intuitiva per razionalizzare la gestione, l’analisi e la reportistica con un’interfaccia e un’esperienza utente innovative.

“SonicWall non è solo un prodotto, è una comunità – ha dichiarato Justin Archer, Cloud Service Engineer di Leaf, che ha aggiunto – si tratta di una serie di prodotti di sicurezza che funzionano – e funzionano bene – con alle spalle dei tecnici decisamente validi, sempre disponibili ad aiutare i clienti in difficoltà. Grazie al sistema operativo riprogettato e alla velocità delle interfacce sembra quasi di lavorare con un potente computer. È un sistema operativo facile e agile, che consente una separazione più granulare delle attività del firewall. Abbinato al nuovo NSM, dove le interfacce sono praticamente identiche, è un equivalente di un’interfaccia utente grafica ‘fatta in paradiso’ ”.

Beneficiare di una sicurezza sempre attiva con la triplice protezione avanzata dalle minacce
I nuovi firewall della serie TZ completano la già nutrita scorta di apparecchiature con velocità gigabit Internet poco costose e aiutano le organizzazioni a bloccare i ciberattacchi più avanzati senza penalizzare le prestazioni della rete.

“Questa nuova serie rende la protezione multilivello più accessibile alle organizzazioni di qualsiasi dimensione – ha dichiarato Jayant Thakre, Vice President of Products di SonicWall, che ha così proseguito – le installazioni sono più facili, la protezione è maggiore e le prestazioni più veloci che mai, con in più la predisposizione per il 5G”.

I nuovi firewall TZ570 e TZ670 possono raggiungere velocità di prevenzione delle minacce fino 2,5 Gbps, anche quando tutti i servizi sono attivi. È possibile collegare e rendere sicuri fino a 1,5 milioni di dispositivi o di utenti, con un incremento del 900% del numero massimo di connessioni per apparecchiatura. Per le connessioni SSL/TLS i firewall TZ570 e TZ670 possono rendere sicure fino a 30.000 connessioni contemporaneamente con la DPI abilitata.

Già predisposti per la modalità zero-touch, i nuovi firewall TZ sono più facili da installare e da gestire con la nuova applicazione mobile SonicWall SonicExpress. Ciò consente agli amministratori di prendere in carico agevolmente i firewall TZ nel giro di pochi minuti con un semplice processo in tre fasi: registrazione, connessione e gestione.

I modelli della nuova serie TZ supportano anche la protezione contro le minacce ad alta velocità nel traffico crittografato con lo standard TLS 1.3.

Per ulteriori informazioni sui nuovi firewall TZ570 e TZ670 visitare sonicwall.com/products/firewalls/entry-level/.

SonicWall
SonicWall fornisce soluzioni di cybersecurity illimitata per l’era iperdistribuita in una realtà lavorativa in cui tutto è all’insegna del telelavoro, della mobilità e della mancanza di sicurezza. SonicWall salvaguarda le organizzazioni che si mobilitano per la nuova normalità operativa con una protezione senza soluzione di continuità che blocca i ciberattacchi più evasivi in tutti i punti di esposizione esterni e che colpiscono un organico che lavora in misura sempre maggiore in remoto, in mobilità e in ambienti cloud. Conoscendo l’ignoto, offrendo una visibilità in tempo reale e rendendo possibili economie innovative, SonicWall colma le lacune della cybersecurity per aziende, enti pubblici e PMI in ogni parte del mondo. Per ulteriori informazioni visitare www.sonicwall.com o seguirci su Twitter, LinkedIn, Facebook e Instagram.